Cervofestival
TRIO PAPADOPOULOS – VAY:
GIOVANI GRANDI ARTISTI SUL SAGRATO DEI CORALLINI
Violino, violoncello e pianoforte: il Trio è una formazione cameristica per eccellenza, che accosta agli archi il timbro del pianoforte e che raggiunge già in epoca classica una fortissima identità, con un repertorio ad hoc vasto e variegato.
Giovani ma già sulla strada di una importante carriera gli artisti che propongono il prossimo concerto in Piazza San Giovanni Battista – nell’ambito del 55° Festival di Musica da Camera - vincitori di premi internazionali e ospiti abituali nelle sale da concerto più prestigiose del mondo.

Martedì 7 agosto – ore 21.30 – si esibisce sul Sagrato dei Corallini il Trio Papadopoulos – Vay, con pagine tratte dal repertorio cameristico del Sette e Ottocento – da Haydn a Tcaikovskij - legate tra loro dal fil rouge dell’equilibrio formale, della compostezza, dell’intensità espressiva, senza trascurare l’ispirazione e l’estro romantico: un percorso che esplora il Classicismo e il Romanticismo attraverso i suoi grandi protagonisti.

Marie Claudine Papadopoulos – violino
Alexandre Vay – violoncello
Dimitri Papadopoulos - pianoforte


Concerto in collaborazione con FAI – sez.Liguria





PROGRAMMA
J. Haydn: Trio in Sol maggiore per pianoforte, violino e violoncello XV:25
F. Mendelssohn-Bartholdy: Trio in Re minore per pianoforte, violino e violoncello Op. 49
P.I. Tchaikovskij: Trio in La minore Trio in Sol maggiore per pianoforte, violino e violoncello op. 50

NOTE SUL PROGRAMMA: Il padre della musica strumentale. Così, per convenzione, viene definito Franz Joseph Haydn, al quale è attribuita l’invenzione della cosiddetta forma sonata, lo schema che caratterizzerà il primo tempo di concerti, trii, quartetti, sonate per tutto il classicismo ed oltre. Una svolta che lascia alle spalle l’epoca del basso continuo e guarda ad una nuova polifonia strumentale. Serene, aggraziate, ma anche robuste le sue composizioni, che nella musica da camera presentano un piacevole “stile di conversazione”, in cui ogni strumento è autonomo e capace di portare il proprio contributo all’interno del discorso musicale. Un equilibrio formale che lascerà il segno su chi verrà dopo; non a caso il programma prosegue con Felix Bartholdy Mendelssohn, romantico nel suo poetico soggettivismo, ma anche solidamente classico, strutturato, che nulla concede agli eccessi e che mantiene, anzi, una impeccabile compostezza. Ai canoni di bellezza formale si ispira pure il russo Pëtr Il’ič Čaikovskij, che, pur nel suo afflato romantico, si mantiene fedele ad un principio aulico del linguaggio musicale (legame con il classicismo) e che trova nei compositori occidentali – accanto a Mozart e Beethoven proprio Mendelssohn – un modello ideale cui non rinuncerà mai, nonostante l’amore viscerale per la propria terra.

I concerti saranno preceduti da due cicli di guida all’ascolto - alle 20.45 e alle 21.00 – a cura di giovani allievi dell’Associazione San Giorgio Musica di Cervo. La collaborazione con la San Giorgio rientra nel progetto avviato con le Scuole Secondarie di primo grado ad indirizzo musicale della Provincia di Imperia, che effettueranno un laboratorio sul Festival grazie al partenariato dell’Associazione “Cumpagnia du Servu” di Cervo: l’intento è quello di valorizzare e sostenere il pubblico del futuro.

Prezzi biglietti:
- primi posti € 25,00; secondi posti € 20,00 – ingressi: € 15,00
- ragazzi dagli 11 ai 19 anni e studenti sino ai 26 anni: € 5,00
- bambini sino ai 10 anni e disabili: ingresso gratuito


Tutte le immagini e le informazioni relative alla biglietteria e alle agenzie di prenotazione sono presenti sul sito www.cervofestival.com
Biglietteria online: http://bit.ly/2lwqL0a


La biglietteria è collocata all’interno dell’Oratorio di Santa Caterina, dove si potrà visitare, inoltre, una raccolta di immagini sacre (1600/1900) donate dalla famiglia Vallora al Comune di Cervo. La biglietteria è raggiungibile seguendo il PERCORSO A BOLLINI BLU di Regione Liguria nell’ambito della campagna di promozione turistica “Una Liguria sopra le righe”.



Diversamente Festival: è attivo un servizio di accompagnamento curato dal personale della Croce d’Oro di Cervo, presente a tutti gli spettacoli. A partire dalle 20.30 e per tutta la durata del concerto, i volontari saranno a disposizione in Piazza Castello, con mezzi adeguati, per agevolare l’accesso delle persone diversamente abili al Sagrato dei Corallini.

E’ previsto inoltre un servizio di bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello, dalle ore 19.30 alle 01.00, e messo a disposizione un parcheggio custodito in Via Steria.
Info: Tel. 0183 406462 – int. 3
turismo@cervo.com



Il Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo ha ricevuto – tramite la Commissione Nazionale Italiana - il Patrocinio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), in considerazione della rilevanza culturale dell’iniziativa intesa a valorizzare il linguaggio della Musica.

Il Festival è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2018 del bando “Performing Arts".


Sempre nel segno di cultura e qualità.

Cervo…is magic!

    Cervo Festival - Comune di Cervo
    -
    salita al Castello, 15
    -
    Cervo
    -
    18010
    -
    info@cervofestival.com
    -
    www.cervofestival.com
    -
    00246280085
    -
    Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
    Per maggiori info