Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo edizione 55 anno 2018
programma
Quintetto d’archi dei Berliner Philharmoniker
Quintetto d’archi dei Berliner Philharmoniker è un ensemble costituito da un organico strumentale atipico: invece di allargare il quartetto d’archi con una viola o violoncello aggiuntivo la formazione viene completata da un contrabbasso. Questa scelta permette all’ensemble di suonare come una orchestra d’archi a parti reali, siccome tutte le cinque sezioni degli archi sono incluse.
Il quintetto quindi attraversa i confini della musica da camera andando nella direzione di un ensemble dal suono sinfonico. Il repertorio del gruppo comprende ovviamente composizioni originali per questo organico, ma anche numerosi arrangiamenti.
Il quintetto è nato dalla lunga collaborazione tra Wolfgang Talirz e Romano Tommasini con la violoncellista russa Tatjanaq Vassiljeva.
L’ensemble comprende 4 musicisti dell’Orchestra dei Berliner Philharmoniker, oltre alla violoncellista Tatjana Vassiljeva, oggi primo violoncello dell’orchestra sinfonica del Concertgebow di Amsterdam.

Luiz Felipe Coelho
Ha iniziato lo studio del violino all’età di quattro anni nella sua città natale, (Sao Paulo, Brasile). Ha studiato in Svezia e a Berlino, dove si è diplomato con il massimo dei voti nel 2008. Nel 2007 e 20089 è stato studente nell’Accademia del’Orchestra dei Berliner Philharmoniker. Dal 2012 fa parte a tutti gli effetti dei Berliner Philharmoniker.

Romano Tommasini
Figlio di genitori italiani, è cresciuto in Francia e Lussembrugo. Ha completato I suoi studi musicali a Parigi. Dopo essere stato primo violino dell’Orchestra Sinfonica di Nancy, dal 1989 fa parte dei Berliner Philharmoniker.

Wolfgang Talirz
É membro dei Berliner Philharmoniker dal 1983 ed è stato coinvolto attivamente in numerosi ensemble cameristici in seno alla prestigiosa formazione tedesca. É inoltre uno dei musicisti coinvolti nella Kammerorchester Wien-Berlin, con cui si è esibito in tutto il mondo.

Tatjana Vassiljeva
Ha studiato in Russia e Germania ed è vincitrice di numerosi concorsi internazionali. Si è esibita in qualità di solista con alcune delle più iportanti orchestre sinfoniche del mondo, tra cui London Symphony Orchestra, Munich Philharmonic, Orchestre de Paris, St. Petersburg Philharmonic, Orchestre de la Suisse Romande, sotto la direzione di Valery Gergiev, Yuri Temirkanov, David Zinman, Claudio Abbado, Daniele Gatti, Vladimir Spivakov and Yuri Bashme. Dal 2014 è primo violoncello solista dell’Orchestra del Concertgebow di Amsterdam.

Janusz Widzyk
Ha studiato a Cracovia e Colonia. Dopo aver fatto parte della Orchester der Beethovenhalle Bonn e della NDR Sinfonieorchester Hamburg, dal 2001 fa parte dei Berliner Philharmoniker. È docente di contrabasso presso la Musikhochschule di Colonia.

Roberto Issoglio
Roberto Issoglio è nato a Torino dove ha intrapreso gli studi di Pianoforte poi proseguiti in Germania con Roland Pröll presso l’Ibach Akademie di Schwelm. La sua formazione ed il suo perfezionamento si sono in seguito completati con Maria Gachet e Bruno Canino. Ha frequentato corsi di perfezionamento con Pavel Gililov e Peter Lang (Universität Mozarteum Salzburg). Si è diplomato in pianoforte ed ha conseguito la laurea specialistica ad indirizzo concertistico con il massimo dei voti e la lode. Ha inoltre conseguito il diploma accademico in Didattica del pianoforte con una tesi bilingue che confronta la formazione musicale di base in Germania e in Italia. Svolge attività concertistica sia da solista sia con varie formazioni cameristiche nazionali ed internazionali; in entrambi gli ambiti si è distinto in numerosi concorsi musicali ottenendo svariati primi premi. Più volte invitato da note orchestre (tra cui Bayerische Philharmonie di München, la Junge Philharmonie Brandenburg, la Märkisches Kammerorchester Hagen, la Ruhrstadt Orchester Schwerte e altre) a tenere concerti come solista, ha ottenuto grande consenso da parte della critica che lo ha indicato come un talento per la sua sensibilità interpretativa mozartiana e come eccellente strumentista di solida preparazione. Ha collaborato con i musicisti della BBC Orchestra, della London Philharmonic Orchestra e, dal 2009, suona regolarmente con i gruppi da camera dei Berliner Philharmoniker. Per le prossime stagioni ha in programma numerosi recital, concerti cameristici e collaborazioni con artisti quali Bruno Canino, Alessandro Milani, Julius Berger, Cihat Askin, David Riondino. Le numerose registrazioni effettuate su CD a partire dal 1998, sono state accolte favorevolmente da parte della critica; tra le recensioni si segnala quella del noto critico musicale Giorgio Pestelli. Numerose emittenti tedesche e spagnole, Radio Vaticana e Radio TRT 3 Istanbul hanno trasmesso esecuzioni di questo pianista il quale, dal 2004 ad oggi, è stato anche invitato più volte a Londra presso “St. Martin in the Fields”.
Nel mese di gennaio 2016 ha tenuto un recital per la televisione nazionale turca. Roberto Issoglio ha tenuto corsi di perfezionamento di Musica da Camera, di pianoforte solo e per duo pianistico a quattro mani ed è stato più volte membro di giuria in concorsi internazionali in Francia, Germania e Italia. E’ professore ospite di Musica da Camera presso la Hochschule di Osnabrück in Germania. Da undici anni è direttore artistico delle masterclass del Festival di Pasqua di Cervo (Imperia). E’ docente di Musica da Camera presso il Conservatorio di Cosenza.
13
Agosto 2018 ore 21.30
Quintetto d’archi dei Berliner Philharmoniker – Roberto Issoglio
Piazza dei Corallini
  • Roberto Issoglio
    Pianoforte
  • Quintetto d’archi dei Berliner Philharmoniker,
    • Luis Felipe Coelho
      violino
    • Wolfgang Talirz
      Viola
    • Romano Tommasini
      violino
    • Tatjana Vassiljeva
      Violoncello
    • Janusz Widzyk
      Contrabasso
programma
  • Franz Peter Schubert
    Quintetto in La maggiore Op. 114 D667 `La trota`
  • Gioacchino Rossini
    Sonata a quattro in Re maggiore "La Tempesta"
  • Giuseppe Tartini
    Sonata in Sol minore “Il Trillo del diavolo” (nella trascrizione per violino e archi di H. Vieuxtemps)
  • Petr Il`ic Tchaikovsky
    Andante Cantabile per violoncello e archi op. 11
  • Petr Il`ic Tchaikovsky
    Valzer, dalla Serenata per archi op. 48
  • Pablo Martin de Sarasate
    Navarra, duo concertante per 2 violini e archi op. 33
In collaborazione con Festival Paganiniano di Carro

Prezzi biglietti:
- poltrone € 30,00
- ingressi € 20,00

ingresso ragazzi fino a 19 anni e studenti fino a 26 anni €10,00
bambini sino ai 10 anni e disabili ingresso gratuito

Servizio di bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello dalle ore 19.30 alle ore 1.00.
 
 
 
Cervo Festival - Comune di Cervo
-
salita al Castello, 15
-
Cervo
-
18010
-
info@cervofestival.com
-
www.cervofestival.com
-
00246280085
-
Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info