testata 2019.jpg
programma
Vilde Frang - Nicolas Altstaedt - credits Marco Borggreve
Vilde Frang
Notata giovanissima per la sua espressività e completo dominio tecnico, nel 2012 le è stato assegnato il prestigioso Credit Suisse Young Artists Award ed è stata invitata al Festival di Lucerna con i Wiener Philharmoniker diretti da Bernard Haitink.
Tra le maggiori orchestre internazionali con cui collabora spiccano London Philharmonic, Filarmonica della Scala, St. Petersburg Philharmonic, Mahler Chamber Orchestra, Orchestre de Paris, Los Angeles Philharmonic, NHK Symphony Tokyo, Concertgebouw Orchestra, Philharmonia, Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunk, Orchestre Philharmonique de Radio France, BBC Symphony Orchestra, NDR Elbphilharmonie Orchester; tra i direttori Simon Rattle, Bernard Haitink, Herbert Blomstedt, Esa-Pekka Salonen, Mariss Jansons, Vladimir Ashkenazy, Ivan Fischer, Sakari Oramo, Vladimir Jurowski, Mirga Gražinytė-Tyla, Daniel Harding, Valery Gergiev, David Zinman, Leonard Slatkin, Neeme Järvi, Paavo Järvi e Yuri Temirkanov. Nel maggio 2016 ha debuttato con i Berliner Philharmoniker diretti da
Simon Rattle.
In questa stagione Vilde Frang sarà impegnata in due tour: uno con la Deutsche Symphonie Orchester di Berlino e Robin Ticciati, l’altro con l’Orchestre Philharmonique de Luxembourg e Gustavo Gimeno. A questi impegni si aggiungono i concerti con San Francisco Symphony, ScottishChamber Orchestra, Bamberger Symphoniker, Leipzig Gewandhaus Orchester, Frankfurt Radio Symphony Orchestra e Seoul Philharmonic.
Vilde Frang è invitata come solista e in ensemble da camera ai Festival di Salisburgo, Verbier, Gstaad, BBC Proms, Schleswig-Holstein, Lockenhaus e Prague Spring Festival.
È invitata regolarmente a tenere recital alla Carnegie Hall di New York, Concertgebouw di Amsterdam, Musikverein di Vienna, Philharmonie di Berlino, Tonhalle di Zurigo, Wigmore Hall, Royal Albert Hall, Bozar Brussels.
Registra in esclusiva per Warner Classics. Il suo debutto discografico è stato premiato dall’Edison Klassiek Award e dal Classic BRIT, le altre registrazioni hanno ricevuto molti premi tra cui Editor's Choice di Gramophone, Diapason d'Or, Deutsche Schallplattenpreis e Echo Klassik Award. Ha vinto il Gramophone Award 2016 per il disco dedicato ai Concerti di Britten e Korngold.
Nata in Norvegia nel 1986, ha studiato con Kolja Blacher e Ana Chumachenco. Ha lavorato con Mitsuko Uchida nell’ambito del premio Borletti-Buitoni e dal 2003 al 2009 è stata studente borsista della Fondazione Anne-Sophie Mutter. Suona un Jean-Baptiste Vuillaume del 1864.
Nicolas Altstaedt
Rinomato per il suo suono particolare ed il suo virtuosismo, il violoncellista franco-tedesco Nicolas Altstaedt è uno dei musicisti più creativi e versatili del panorama artistico attuale. Particolarmente ricercato come solista, direttore e musicista da camera, affascina il pubblico con le sue straordinarie esibizioni che spaziano dal repertorio barocco fino al contemporaneo.
Durante la stagione 2018/19 sarà ‘Artist in Residence’ alla NDR Elbphilharmonie di Amburgo, presso la quale si esibirà con Krzysztof Urbánksi, Hannu Lintu e Christoph Eschenbach (anche in tournée). Altri appuntamenti salienti dell’attuale stagione includono debutti con l’Orchestre National de France, la Yomiuri Symphony alla Suntory Hall, il Giardino Armonico al Festival di Grafenegg, l’Orchestra Sinfonica KBS, Les Violons du Roy, la Netherlands Philharmonic al Concertgebouw di Amsterdam, la Residentie Orkest e nuove collaborazioni con la DSO di Berlino, la Rotterdam Philharmonic, la BBC Symphony in tournée, l’Orchestra della Radio finlandese, la Gürzenich Orchestra e l’Orchestra SWR diretta da Teodor Currentzis in una importante tournée europea.
In veste di direttore d’orchestra sono previsti i debutti con l’Orchestra SWR di Stoccarda, l’Orchestre Philharmonique de Radio France, le Orchestre da Camera di Zurigo e l’Orchestre de Chambre de Lausanne. Nella passata stagione Nicolas Altstaedt ha suonato il Concerto per violoncello di Esa-Pekka Salonen sotto la direzione del compositore stesso, al Festival di Helsinki (prima esecuzione nel paese) ed è stato ‘Artist in Spotlight’ al Concertgebouw di Amsterdam.
Premiato con il Credit Suisse Young Artist Award nel 2010, ha poi tenuto una acclamatissima esibizione del Concerto di Schumann con la Filarmonica di Vienna diretta da Gustavo Dudamel al Festival di Lucerna. Da allora si è esibito regolarmente con orchestra del calibro della Tonhalle di Zurigo, dei Wiener Symphoniker, delle Orchestre della galassia BBC, dell’Orchestra Metropolitana di Tokyo, delle Orchestre Sinfoniche di Melbourne e della Nuova Zelanda, della Sinfonica della Radio Finlandese e della Filarmonica Ceca collaborando con direttori quali Sir Roger Norrington, Esa-Pekka Salonen, Sir Andrew Davis, Lahav Shani, Robin Ticciati, Sir Neville Marriner, Vladimir Ashkenazy, Andrew Manze, Emanuel Krivine, Juraj Valcuha, Thomas Dausgaard, Ben Gernon, Thierry Fischer, Karina Canellakis, Dmitri Slobodeniouk, René Jacobs, Giovanni Antonini e Andrea Marcon, tra gli altri.
Nel 2012 Nicolas Altstaedt è stato scelto da Gidon Kremer come suo successore per la direzione artistica del Festival di Lockenhaus mentre, nel 2014, Adam Fischer gli ha proposto di succedergli come direttore artistico della Haydn Philharmonie, con cui si esibisce regolarmente alla Konzerthaus di Vienna e al Festival Esterházy e con cui ha effettuato recenti tournée in Cina e Giappone. Nicolas Altstaedt sarà Direttore artistico del Pfingstfestspiele Ittingen nel 2019 e 2020.
Nel campo della musica da camera Nicolas Altstaedt collabora con artisti quali Janine Jansen, Vilde Frang, Christian Tetzlaff, Pekka Kuusisto, Tabea Zimmermann, Lawrence Power, Antoine Tamestit, Martin Fröst, Alexander Lonquich, Jonathan Cohen e il Quatuor Ébène.
È regolarmente ospite delle Settimane Mozart e del Festival di Salisburgo, dei Festival di Verbier, Lucerna, Gstaad, dei BBC Proms, del Musikfest di Brema, dei Festival Schleswig-Holstein e Rheingau.
Nicolas Altstaedt è molto attivo anche nel campo della musica contemporanea e ha collaborato con compositori quali Thomas Ades, Jörg Widmann, Thomas Larcher, Fazil Say e Sofia Gubaidulina.
La sua recente registrazione dei Concerti di CPE Bach per Hyperion, con Arcangelo e Jonathan Cohen, ha ricevuto il BBC Music Magazine Concerto Award 2017. Il suo ultimo album, intitolato Four Cities e pubblicato con Fazil Say per Warner Classics, ha ricevuto grande consenso e si è aggiudicato il premio Edison Klassiek 2017. Nicolas Altstaedt riceverà il Musikpreis der Stadt Duisburg 2018; è inoltre stato BBC New Generation Artist 2010-2012 ed ha ricevuto il “Borletti Buitoni Trust Fellowship” nel 2009.
06
Agosto 2019 ore 21.30
Piazza dei Corallini
Vilde Frang - Nicolas Altstaedt
  • Vilde Frang
    violino
  • Nicolas Altstaedt
    Violoncello
programma
  • Johann Sebastian Bach
    Suite n° 5 in Do minore per violoncello solo, BWV 1011
  • Niccolo` Paganini
    Nel cor piu non mi sento - variazioni su `La Molinara`
  • Zoltan Kodaly
    Duo per violino e violoncello, Op. 7
In collaborazione con FAI – sez. Liguria

Prezzi biglietti:
primi posti € 25,00 - secondi posti € 20,00 - ingressi € 15,00
ingresso ragazzi fino a 19 anni e studenti sino a 26 € 5,00
bambini sino ai 10 anni e disabili ingresso gratuito

Bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello dalle ore 19,30 alle ore 1,00
 
 
 
Cervo Festival - Comune di Cervo
-
salita al Castello, 15
-
Cervo
-
18010
-
info@cervofestival.com
-
www.cervofestival.com
-
00246280085
-
Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
Per maggiori info