testata 2019.jpg
A CERVO TUTTI I COLORI DEL SUD CON L’ENSEMBLE DODECACELLOS
<L’unica VERA orchestra di violoncelli in Italia>, si definiscono, sulla pagina facebook, i Dodecacellos, un ensemble davvero originale, che nasce con l’intento di divulgare la cosiddetta musica “colta” attraverso trascrizioni ed elaborazioni innovative, lavorando sul suono e sul timbro.


Venerdì 25 agosto – ore 21. 30 – l’Ensemble Dodecacellos sarà protagonista sul Sagrato dei Corallini, con un programma inedito, Tutti i colori del sud. Un “sud” fatto di musica latina, mambo, rumbe e bolero, a cominciare – naturalmente - da Ravel, in cui il tamburo è sostituito dal violoncello “percussivo”, suonato con spazzole e bacchette speciali.


Agli strumenti si unisce la voce del soprano Linda Campanella.


Giuseppe Canone - saxofono, clarinetto, fisarmonica


Luca Moretti – percussioni


Arianna Menesini - violoncello


Linda Campanella – soprano





ENSEMBLE DODECACELLOS


Chiara Alberti – violoncello


Alberto Pisani – violoncello


Jacopo Ristori – violoncello


Marcello Rosa – violoncello


Livia Rotondi – violoncello


Kim Schiffo – violoncello


Federica Vallebona – violoncello


Maria Laura Zingarelli – violoncello


Andrea Albertini - pianoforte e direzione





I Dodecacellos in realtà sono nove e, novità curiosa, non sono sempre suonati con l’archetto, tenendoli fra le ginocchia: spesso gli esecutori vanno infatti oltre ogni limite conosciuto, utilizzandoli magari senza corde, come percussioni o semplici casse armoniche da far risuonare con bacchette e spazzole, alla ricerca di sonorità nuove e peculiari.





PROGRAMMA:


M. Ravel - Bolero


L. Delibes - La Fille de Cadix


B. Kovacs - Shalom aleichem


J. Benedict - Le Carnaval


G. Sollima - Violoncelles vibrez!


G. Gershwin - Summertime


G. Gershwin - Blues


A. Benjamin - Jamaican Rumba


J. M. Cano - Hijo de la Luna


A. Ramirez - Alfonsina y el mar


L. Bacalov - Il Postino


A. Piazzolla - Omaggio ad Astor (arr. A. Albertini)


H. Villa Lobos - Bachianas Brasileiras n° 5





Tutte le musiche sono arrangiate da Andrea Albertini - direttore e leader del gruppo - tranne i brani di Sollima e Villa-Lobos, che conservano l’organico originale.




I concerti saranno preceduti da due cicli di guida all’ascolto nell’Oratorio di Santa Caterina - dalle 20. 45 alle 21. 00 – a cura di giovani dell’Associazione San Giorgio Musica.


I Dodecacellos hanno debuttato nel 2010 a Tortona, città d’origine del pianista Andrea Albertini, leader del gruppo. Era la serata conclusiva di “Perosiana” festival di musica sacra dedicata al grande tortonese Lorenzo Perosi. Le sue musiche erano trascritte da Albertini, con Ugo Pagliai voce recitante.


Il repertorio abbraccia tutta la storia della musica. Si parte dal binomio barocco Bach-Haendel, per passare attraverso indomabili romantici, come Mascagni e Saint-Saëns, per giungere alla musica contemporanea, con particolare attenzione per la musica da film: Rota, Piazzolla, Morricone, Mancini. Classico ma non troppo, insomma.



Prezzi biglietti


- Primi posti: € 25,00 – secondi posti: € 20,00 - ingressi: € 15,00


- ragazzi dagli 11 ai 19 anni e studenti sino ai 26 anni: € 5,00


- bambini sino ai 10 anni e disabili: ingresso gratuito


Tutte le immagini e le informazioni relative alla biglietteria e alle agenzie di prenotazione sono presenti sul sito www. cervofestival. com


http://www. cervofestival. com/?it/festival-internazionale-di-musica-da-camera-di-cervo/il-festival-internazionale-di-musica-da-camera/&q=qxJ0C1Z6qAhvQPBkqePkHp%2BVpFokQqx3




La biglietteria, da quest’anno, è collocata all’interno dell’Oratorio di Santa Caterina, dove si potrà visitare, inoltre, una raccolta di immagini sacre (1600/1900) donate dalla famiglia Vallora al Comune di Cervo.


In Oratorio è previsto inoltre uno spazio promozionale riservato agli sponsor del Festival e la possibilità di connettersi per due ore al giorno grazie al Wifi gratuito di Uno Communications.





Ci saranno due percorsi illuminati e segnati dal Red Carpet della Regione Liguria: il primo dal Castello all’Oratorio, l’altro dal Ristorante Serafino all’Oratorio. Lungo i due percorsi è allestita una mostra fotografica su Cervo e il Festival.


E’ previsto un servizio di bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello, dalle ore 19. 30 alle 01. 00; è prevista una fermata all’incrocio tra Via 2 giugno e Via Solitario delle Alpi.





Il Festival è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2017 del bando “Performing Arts`.



Sempre nel segno di cultura e qualità.

    Cervo Festival - Comune di Cervo
    -
    salita al Castello, 15
    -
    Cervo
    -
    18010
    -
    info@cervofestival.com
    -
    www.cervofestival.com
    -
    00246280085
    -
    Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
    Per maggiori info