Cervofestival
ESTRO, CLASSE E “SPREGIUDICATEZZA”:
QUATTRO SASSOFONI SUL PALCO DEL FESTIVAL
Può essere un pezzo classico, può capitare una pagina del repertorio russo, spagnolo o tedesco, ma ci sono anche il barocco e il classicismo e, naturalmente, contemporaneo e jazz. Tutto percorso da una freschezza e da quella pennellata di ironia che segna l’interpretazione giovane e “azzardata”.

Sabato 19 agosto – ore 21.30 – sul Sagrato dei Corallini un concerto inconsueto e frizzante con il Signum Saxophone Quartet, ensemble di giovani musicisti che infiamma il pubblico con la sua energia e le personalissime interpretazioni.

Blaž Kemperle – saxofono soprano
Erik Nestler - saxofono alto
Alan Lužar – saxofono tenore
Guerino Bellarosa – saxofono baritono


“Che siano la reincarnazione dei Beatles? Un irresistibile incrocio tra mascolinità e sensibilità caratterizza la musica dei quattro, liberi dalla partitura, posizionati a semicerchio, trasmettono una completa libertà”. Così il quotidiano “Hamburger Abendblatt”, dopo un concerto dei Signum, che - irriverenti quel tanto che basta - ne escono quasi come pop star. Quel che propongono è assai particolare, musica di tutti i tempi studiata, assorbita, arrangiata e poi proposta al pubblico con quel guizzo di genialità musicale che conquista, immancabilmente, la platea.



PROGRAMMA:
J. Haydn Quartetto per archi N° 1 in Si minore, Op. 33
Arr. per quartetto di saxofoni del Signum Saxophone Quartet

M. Mussorgsky Quadri da un’esposizione
Arr. per quartetto di saxofoni del Signum Saxophone Quartet

A. Piazzolla Four, for Tango
Arr. per quartetto di saxofoni del Signum Saxophone Quartet

D. Gillespie A Night in Tunesia
Arr. per quartetto di saxofoni di André Cimiotti

C. Corea Spain
Arr. per quartetto di saxofoni di André Cimiotti

M. Zarvos “Memory” da Nepomuk's Dances
Arr. per quartetto di saxofoni di David Brand


I concerti saranno preceduti da due cicli di guida all’ascolto nell’Oratorio di Santa Caterina - dalle 20.45 alle 21.00 – a cura di giovani dell’Associazione San Giorgio Musica.



Signum Saxophone Quartet
Il gruppo nasce a Colonia nel 2006 dove i quattro si erano incontrati nel corso dei loro studi, compiuti anche a Vienna e Amsterdam. Dopo aver vinto premi internazionali, tra cui Lugano e Berlino, i SIGNUM si esibiscono regolarmente ai festival e nei teatri di tutta Europa. Nel 2013 il debutto alla Carnegie Hall di New York e il Rising Stars Award 2014/2015 dalla European Concert Hall Organisation (ECHO), che li proietta sui più rinomati palcoscenici internazionali. Da allora è un susseguirsi di sedi celebri Barbican Centre di Londra, Konzerthaus di Vienna, Concertgebouw di Amsterdam, Palais des Beaux-Arts di Bruxelles, Gulbenkian di Lisbona, Festspielhaus di Baden-Baden, Philharmonie di Lussemburgo, eccetera eccetera. A ottobre 2016, il SIGNUM ha vinto il premio “Best Ensemble 2016” al prestigioso Festival tedesco Festspiele Mecklenburg Vorpommern. La stagione 2016/2017 vede il SIGNUM impegnato con performance nei maggiori teatri internazionali tra cui Philharmonic Hall di San Pietroburgo, BASF, Filarmonica di Varsavia, Concertgebouw di Bruges, Centro Paul Klee di Berna, Musikfest di Brema e molti altri; tornerà per concerti in Italia, Bulgaria, Austria, Germania e in tournée nella Corea del Sud. Il SIGNUM è sempre alla ricerca di nuove sfide, intrigato dalle più disparate collaborazioni musicali. Caratteristiche distintive come la gioia e la versatilità sperimentale delle sue idee sono riflesse chiaramente nei programmi; il giovane quartetto si cimenta anche nel repertorio classico, proponendo continuamente arrangiamenti innovativi. Il primo album del quartetto “DEBUT” è apparso nel 2011 e comprende lavori di Grieg, Ravel, Bartók e Šostakovič; il secondo “BALKANICATION” è stato realizzato nel dicembre 2014, mentre l’uscita del nuovo album è prevista in questa stagione.



Prezzi biglietti

- Primi posti: € 25,00 – secondi posti: € 20,00 - ingressi: € 15,00
- ragazzi dagli 11 ai 19 anni e studenti sino ai 26 anni: € 5,00
- bambini sino ai 10 anni e disabili: ingresso gratuito
Tutte le immagini e le informazioni relative alla biglietteria e alle agenzie di prenotazione sono presenti sul sito www.cervofestival.com
http://www.cervofestival.com/?it/festival-internazionale-di-musica-da-camera-di-cervo/il-festival-internazionale-di-musica-da-camera/&q=qxJ0C1Z6qAhvQPBkqePkHp%2BVpFokQqx3


La biglietteria, da quest’anno, è collocata all’interno dell’Oratorio di Santa Caterina, dove si potrà visitare, inoltre, una raccolta di immagini sacre (1600/1900) donate dalla famiglia Vallora al Comune di Cervo.
In Oratorio è previsto inoltre uno spazio promozionale riservato agli sponsor del Festival e la possibilità di connettersi per due ore al giorno grazie al Wifi gratuito di Uno Communications.

Ci saranno due percorsi illuminati e segnati dal Red Carpet della Regione Liguria: il primo dal Castello all’Oratorio, l’altro dal Ristorante Serafino all’Oratorio. Lungo i due percorsi è allestita una mostra fotografica su Cervo e il Festival.
E’ previsto un servizio di bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello, dalle ore 19.30 alle 01.00; è prevista una fermata all’incrocio tra Via 2 giugno e Via Solitario delle Alpi.

Il Festival è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2017 del bando “Performing Arts".

Sempre nel segno di cultura e qualità.
Testo. ...
    Cervo Festival - Comune di Cervo
    -
    salita al Castello, 15
    -
    Cervo
    -
    18010
    -
    info@cervofestival.com
    -
    www.cervofestival.com
    -
    00246280085
    -
    Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito.
    Per maggiori info